c'è un intruso!

c'è un intruso!
come fregare il cacciatore

giovedì 27 maggio 2010

Cuore di mamma

La notizia è di quelle che fanno tremare i polsi: dopo l'arrembaggio della Guardia di Finanza allo yacht a tre piani "Falcon Blue" (FB) di Flavio Briatore (a destra nella foto: una spietata critica
all'evoluzionismo e contemporaneamente una dimostrazione scientifica dell'inesistenza di Dio), la moglie Elisabetta Gregoraci (a sinistra nella foto: ventiquattresima al concorso di Miss Italia nel 1997, presente nel 2006 nell'inchiesta "Vallettopoli" per sospetto scambio di favori sessuali in cambio di raccomandazioni in Rai, passata nel 2005 a Mediaset e su richiesta di Emilio Fede alla conduzione delle previsioni del tempo nell'edizione delle 19 del Tg4) ha dichiarato che il trauma le ha fatto perdere il latte con cui nutriva il figlioletto di due mesi Nathan Falco (o Falco Nathan) che si è dovuto abituare in fretta e furia a quello artificiale. "E sì che lo avevo allattato da subito, pure con sacrifici, perché allattare è una cosa bellissima, ma è anche stancante, un neonato mangia ogni due-tre ore, svegliarsi di notte per accudirlo non è uno scherzo" (per tacere del cambio di pannolini). E fosse solo questo: "Il nostro bambino è quello che ha risentito di più di questa situazione, di questo brusco cambiamento: da quando siamo usciti dalla clinica di Nizza dove ho partorito, ha vissuto a bordo dello yacht: ora non è più tranquillo e sereno come prima, sente la mancanza della sua cameretta bianca, dei suoi spazi, che lo hanno protetto fin dai primi giorni". Forse per attutire il trauma la neo-mamma potrebbe in albergo tenere in funzione l'idromassaggio per simulare lo sciabordio dei flutti sul bagnasciuga dello yacht. Sono comunque cose che lasciano il segno: da grande, oltre a domandarsi tutti i giorni perché gli abbiano affibbiato un nome così cretino (Nathan l'ha scelto lei perché significa "dono di Dio", con qualche riferimento a San Giuseppe, mentre Falco l'ha voluto lui in onore di Ken Falco, cartone animato degli anni Ottanta) dovrà vedersela con l'Edipo sconvolto dalla nostalgia della cameretta bianca: c'è di che diventare impotenti.
In tutto questo dramma non deve però rimanere nell'ombra la dichiarazione di un'ignoto milite della Guardia di Finanza che alla domanda della mammina in ambasce "Volete dirmi che cosa sta succedendo?" ha risposto: "Io forse glielo spiego, ma lei non capirà". Standing ovation.

3 commenti:

luxus ha detto...

porella... a momenti piangevo leggendo delsuo dramma!

ciao! :)

Zio Scriba ha detto...

il cosiddetto gossip andrebbe ribattezzato, in inglese maccheronico, feccing, nel senso di interessarsi alla feccia famosa... io non riesco a interessarmene e nemmeno potrei, causa debolezza di stomaco...

fizzi ha detto...

di questa storia mi sono arrivati i brandelli laggiu' nel mio eremo,Tullix mi hai fatto morire…Ma veramente il tipo della finanza ha detto quelle parole? a madame? cavolo,altro che standing ovescion!
Zio,zio..l'ho già scritto da qualche parte qui sappi che c'è gossip e gossip, questo è puro ciappetto,l'unica forma rimasta di umanesimo ( storicamente e filologicamente inteso) rimasto,cito Paolo Cerrato aimè defunto per troppi pernod molti anni fa.

LUX: anche io stavo per piangere a sentire la triste istoria,che dire? speriamo che l'innocente diventi un bombarolo da grande.